Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Un Bari cinico ha la meglio su una grande Salernitana

Questo pazzo, pazzo Bari. Gioca bene fuori casa, costruisce le suo buone occasioni gol e perde. Gioca male in casa, subisce sei-sette occasioni gol avversarie, e con le uniche due opportunità riesce cinicamente a vincere. Non vedevamo un Bari simile dall'epoca di Fascetti. E', oggi, la prova lampante che se non cambia il trend fuori casa, se non si riesce ad essere meno belli e più pragmatici, non si andrà lontano. La Salernitana è scesa al San Nicola a viso...leggi


Il Bari, puntualmente, risolve una crisi. Stavolta al Verona

Nella città shakespeariana per antonomasia non v'è stata tragedia veronese, Giulietta, tutto sommato, se l'è cavata: tutt'al più se di tragedia si parla quella è stata barese anche se, ormai, occorre farsene una ragione: questo Bari, per quanto potenzialmente possa ambire ai playoff, con ogni probabilità, stazionerà nel limbo della B dove occorre guardarsi sia le spalle che, quando ci sarà da tentare di spiccare qualche salto in alto,...leggi


Il Bari c'è, è vivo, e lotta insieme alle altre

Vincere era importante non tanto per i tre punti che pure sarebbero stati i benvenuti, quanto per dimostrare alle pretendenti di questa B mediocre che lo spirito dionisiaco del Bari, attraverso le sue intermittenze cardiache, c'era, c'è, è vivo, e lotta insieme alle altre per un posto ai playoff. E così è stato. Una vittoria importante per il morale e in chiave futura conseguita contro un Carpi poco “castoriano” e molto tattico, forse troppo per chi ne...leggi


Esordio amaro per Colantuono. Un'autorete spezza le ali al Bari

Cominciamo dalla fine con una considerazione: la dimostrazione dei limiti baresi stanno nel non aver cercato la pressione, così come si confà ad una squadra che lotta per la promozione, dopo il clamoroso ed irritante autogol-pareggio di Fedele. Una squadra dei quartieri medio alti avrebbe costretto lo Spezia come dita dei piedi in un mocassino ed invece, paradossalmente, è stato lo Spezia a costringere le dita del Bari nel mocassino biancorosso. Perché la chiave di...leggi


Colantuono: "A Bari, come per Torino, non si può dir di no"

E’ stato il Presidente, Dottor Giancaspro a far gli onori di casa a Stefano Colantuono nella conferenza stampa di oggi presso la Sala “Guido” del San Nicola: “Ecco a voi il nuovo Mister – ha esordito - col quale abbiamo stipulato un contratto fino a fine stagione e per il quale il suo curriculum parla da solo. Avevo già anticipato che sono tutti sotto esame, giocatori e non, e per quanto riguarda il settore sportivo, il giudice sarebbe stato il campo....leggi


Arrivederci Stellone, benvenuto Colantuono nella repubblica barese

Sicché alla fine ha pagato il conto per tutti Roberto Stellone. C’era da attenderselo in quanto in nessuna latitudine si esonerano DS o calciatori. A noi, tuttavia, piace pensare che le colpe non siano state solo di Stellone perché se il Bari non corre in campo (o corre male) per un tempo e mezzo, c’è lo zampino anche dei preparatori atletici e, se si persevera, evidentemente, le colpe sono anche di chi ha portato questa rosa a luglio e ad agosto composta da...leggi


Il traghettatore Stellone non evita la deriva barese sull'Ade pontina

Latina in crisi? E magari con una sola vittoria ottenuta, fino adesso, in campionato? E, perché no, col suo attaccante che non segna da sei-sette turni? Nessun problema: da oltre cento anni a questa parte la medicina, per tutte, si chiama Bari calcio. A prescindere dalla prestazione di quest'ultima, vale a dire se giochi bene, male o così così. Il Bari insoddisfatto per l'itinerario fin qui percorso era alla ricerca della continuità dopo la vittoria di Pirro contro...leggi


Che Guevara Stellone vince rivoluzionando il Bari

Ultimamente, vista la discontinuità biancorossa, andava di moda il motto “l'importante è vincere”, magari anche con un'autorete al 96', e così, in effetti - almeno in casa - sta capitando al Bari manicheo di Stellone. Vittima sacrificale, questa volta, la mitica Pro Vercelli dal passato remotissimo glorioso ed un po' di serenità, se non altro, è tornata a far capolino in Via Torrebella e tra i tifosi. Ha vinto, dunque, il Bari con una...leggi


Sconfitta preoccupante e senza alibi in Ciociaria per il Bari

Frosinone – Nella patria di Nino Manfredi e di Vittorio de Sica, il Bari affonda da tre colpi ciociari. Sconfitta ineluttabile sulla quale c'è poco da trovar alibi, al cospetto di un Frosinone che ha letteralmente strapazzato soprattutto nel primo tempo il Bari dell'ex Stellone che poco ha potuto per arginare le avanzate frusinati. Bari che è entrato in campo con la stessa formazione del pareggio casalingo con l'Entella con De Luca e Brienza da guastafeste messi lì...leggi


Un Bari bello come non mai sbatte contro il muro di Chiavari

Bari – Certe partite son come tanti epigrammi di Marziale: frastagliati nelle conclusioni ma fin troppo eloquenti nella traduzione. Attenzione perché certe partite che appaiono stregate, spesso e volentieri, possono celare la solita fregatura finale, cosa a cui il Bari, di tanto in tanto, ci ha pure abituato. Non che l'ottimo “undici” messo in campo da Stellone, oggi, debba ringraziare madonne e santi per come sia andata - ci mancherebbe - ma se il pallone non vuol...leggi


FUTSAL
Tempo esecuzione pagina: 1,14981 secondi